Biografia

Leonardo Angelucci nasce a Roma nel 1991. Inizia a studiare musica a sette anni e viene quasi subito sedotto dalle sei corde di una chitarra acustica. Crescendo coltiva, con i suoi coetanei, i primi progetti: nel 2011 pubblica “Nightbus”, album originale della sua prima rock band “Black Butterfly”; nel 2014 pubblica “I’m free” con la prog-rock band “Lateral Blast”, seguito, nel maggio 2016, da “La luna nel pozzo”.

Inizia a lavorare sul suo progetto solista alla fine del 2016. Registra e produce presso il Freedom Recording Studio “Contemporaneamente”, il suo primo ep, che esce a maggio 2017 per la Alka Record Label di Ferrara e contiene cinque brani inediti.

Dopo tre videoclip, il Premio del Pubblico al Roma Videoclip con “Capigliatura” e tantissimi concerti in tutta Italia, vince il premio Indie al ponte e il contest su Lucio Battisti, guadagnando la partecipazione a due serate del MEI di Faenza.

Durante il 2017 suona in apertura a Coez, Giorgio Canali, Roberto Billi, Daniele Coccia Paifelman, Leo Pari e molti altri. In autunno parte in tour con Daniele Coccia Paifelman, cantautore folk e leader della storica folk band romana Il muro del canto, come chitarrista elettrico. Insieme alla band, portano in tour il primo disco di Coccia, “Il cielo di sotto”.

biografia Leonardo Angelucci
Foto di Matteo Casilli

Leonardo Angelucci entra in studio alla fine del 2017 per registrare il suo primo album, sotto la direzione artistica di Manuele Fusaroli, noto produttore della scena indipendente nazionale (The Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti, Nada, Luca Carboni, Motta, Nobraino, Le luci della centrale elettrica, etc.) e Massaga Produzioni.

A febbraio 2018 è tra i 60 selezionati per le audizioni Live di Musicultura, su più di 800 iscritti; a marzo viene selezionato tra i 150 musicisti finalisti del contest 1M Next, che porta artisti indipendenti sul palco del Primo Maggio a Roma. A settembre conclude il “Breakin The Summer Tour”, con più di 500 ep venduti, una ristampa in deluxe edition e quasi 100 concerti in tutta Italia.

Il 19 ottobre è uscito “Questo frastuono immenso”, l’album di debutto. Il disco è stato anticipato, ad agosto, da “Sedile posteriore”, il primo singolo estratto.

Da ottobre è in tour promozionale in tutta Italia, pubblica quattro videoclip estratti dal disco e raggiunge ottimi risultati promozionali con il nuovo videoclip di “Un’altra canzone” in anteprima su Repubblica.it dopo la presentazione su Rai Radio 1.

Finalista del Premio Matteo Blasi, vincitore della Biennale di Martelive 2019, ottiene il premio Nuovo Imaie del valore di 15.000 euro per l’organizzazione di un tour in Italia e all’estero. Tra i selezionati Musicultura 2020, vince il premio del pubblico durante la sua esibizione a teatro a Macerata. A maggio 2020 pubblica il suo primo romanzo “Luna, ovvero Nessuno” edito da Phasar Edizioni di Firenze. Arriva tra i quattro finalisti Arezzo Wave Lazio; attualmente è in fase di realizzazione di nuovi brani con la produzione artistica di Giorgio Maria Condemi (Motta, Marina Rei, Spiritual Front, Operaja Criminale, etc.), presso lo Strastudio di Gianni Istroni.

Produttore, tecnico del suono, organizzatore di eventi e speaker radiofonico. Insegnante di chitarra e songwriting in varie scuole di musica in provincia di Roma. Fondatore presidente dell’Ass. Cult. FREE CLUB, fondata nel 2010, general manager e ideatore dell’evento Castello di C’Arte dal 2012, produttore e art director del laboratorio di suoni Free Club Factory. Ha studiato Scienze della Terra e è diplomato al CET di Mogol nel corso Autori.